RIVISTA ON-LINE DI CULTURA E TURISMO
- OTTOBRE 2017 -
HOME - Bridge Italia - Cultura - Sapore d’Italia tra Puglia e Basilicata
Cultura
Sapore d’Italia
tra Puglia e Basilicata
Con piacere pubblichiamo un breve scritto di Ariah Perez, studentessa americana diciottenne che ha visitato, con altri dodici ragazzi provenienti da diversi paesi del mondo, alcuni luoghi di Puglia e Basilicata grazie al programma di scambi culturali “Lions Youth Camp & Exchange 2016 – Campo Apulia Italo Ladisa” organizzato dal Distretto di Puglia del Lions Club International.
“Mi hanno colpito il cibo, il mare di Otranto e Matera…”
CONDIVIDI Facebook Twitter

Castel del Monte, Andria (BAT). Foto gentilmente concessa da Ariah Perez

Salve, mi chiamo Ariah Perez e quest’anno, durante il Campo Apulia 2016 organizzato dal Lions Club International, ho rappresentato gli Stati Uniti d’America. È stata la mia prima volta in Italia e sono stata molto onorata di poter sperimentare la cultura, il cibo e la storia a cui gli italiani tengono molto.

Tra le cose memorabili di Puglia e Basilicata ci sono il cibo, le bellezze storiche e più di tutto le preziose esperienze che non dimenticherò mai.

Un magnifico ricordo che ho portato a casa con me è il cibo straordinario. Ho imparato in fretta, dalla famiglia che mi ha ospitato, che i pomodori, la mozzarella e l’olio d’oliva sono tutti prodotti base nel Sud Italia. Alberi d’ulivo e vigne crescono dappertutto in Puglia. La Dispensa del Salento ha donato ai componenti del nostro campo bottiglie d’olio d’oliva personali. Il giorno che siamo arrivati a cucinare pasta e frutti di mare, che si trovano comunemente in Salento, abbiamo avuto l’opportunità di assaggiare l’olio d’oliva. Ne ho amato il gusto così tanto che ho finito per versarlo sull’intero piatto. Se da una parte sono stata molto attratta dai sapori sprigionati dall’olio ho tuttavia una vera passion per i dolci. Il mio dolce preferito è stato il krapfen. Ho amato molto il krapfen, per la dolce crema all’interno e lo zucchero spolverizzato sulla parte esterna. Nel Salento lo si può trovare in ogni bar o pasticceria.

Una delle tante cose che ricorderò è l’abbondanza di storia da cui i cittadini di Puglia e Basilicata sono costantemente circondati. Loro camminano ogni giorno tra chiese che sono state costruite intorno al 15° secolo o qualche volta ancora prima. Personalmente apprezzo il rispetto che hanno per la religione. Molte persone, in America, celebrano tutte le religioni ma noi non lo mostriamo nel modo in cui sono costruite le nostre città. Le città pugliesi sono costruite intorno a una chiesa, i cittadini si svegliano con il suono delle campane della chiesa e spesso camminano attraverso piazze che sono state preservate per generazioni.

Nel mio viaggio in Puglia ho avuto l’opportunità di visitare Castel del Monte. Ho appreso della vita e dei valori di Federico II; la sua vita si è distinta, per me, perché ha scelto di vivere non secondo ciò che la Chiesa gli diceva di fare. Volle costruirsi le proprie regole e accettare tutte le persone. Questo valore di Federico lo sento in quanto americana perché l’America è costruita sul valore dell’accettazione di tutte le persone, indipendentemente dalla razza e dalla religione. Federico costruì Castel del Monte con questi valori in mente. Voleva creare un posto dove tutta la gente potesse venire a pregare, parlare o celebrare il proprio credo.

Lungo il mio viaggio ho visitato molti posti sorprendenti. Tra i miei favoriti, Otranto, Matera e Bari. La bellissima città di Otranto, che si affaccia su un mare azzurro e trasparente, è stata uno dei miei posti preferiti. Nessuna delle spiagge che avevo visto precedentemente era come quella di Otranto. L’acqua azzurra e trasparente era incredibile!

Se fosse possibile per me stare in Italia per il resto della vita vorrei stare a Matera. C’era qualcosa nelle vecchie strade, l’arte, e la stessa presentazione della città che mi ha fatto semplicemente innamorare. Ho sentito che avrei potuto vivere lì per il resto della mia vita.

Essendo istintivamente una ragazza di città, non avrei potuto non amare Bari. Il centro della città è un piccolo paradiso per lo shopping. A Bari mi sentivo a casa perché mi ricordava gli stessi negozi americani in cui vado a fare shopping con mia madre.

Una delle esperienze più memorabili che abbia fatto è stata quella in cui il nostro gruppo ha sperimentato una formale degustazione di vino con la Scuola Culinaria. Durante la degustazione ci è stato insegnato delle differenti qualità di uve che la regione produce e come sono diverse per aspetto e sapore. Ho appreso le tecniche per ponderare, attraverso la degustazione del vino, i suo gusti e non solo il suo contenuto alcolico.

Sono stata contenta che gli italiani mi abbiano accolta a braccia aperte e mi riferisco alla famiglia che mi ha ospitato, al Lions Club e alla gente comune. Con questi splendidi ricordi posso felicemente dire che ho fatto un’esperienza meravigliosa e sarei lieta di ritornare.

 

Ariah Perez

Altri articoli
Basilicata   Craco La “second life” del paese fantasma Cultura   RITRATTO D’ARTISTA Pamela Diamante Processo alla realtà post mediale Tra arte e scienza Cultura   Mark Bradford e Wade Guyton L’arte americana milionaria che spopola anche in Italia Cultura   “La povertà è sessista” I giovani ambasciatori di ONE a Parigi contro la povertà estrema Cultura   L’origine mediorientale del vetro soffiato, vanto di Venezia Cultura   “Tu non conosci il Sud” La cultura del Sud riparte da Otranto Cultura   Quelle donne del Sud che raccontano il mondo Cultura   Il purgatorio di Dante nell’incanto di Matera Cultura   Andy Warhol L’intramontabile guru della Pop Art Cultura   “Angeli e santi tra Chicago e Baltimora” Scambi culturali tra l’Università di Bari e gli USA Cultura   Quelle contadine commosse la prima volta che videro il mare… Cultura   La mia Puglia vista dall’ONU Cultura   Il progetto Fulbright? Una straordinaria opportunità di scambi culturali
Bologna   Vuoi Essere FICO? A Bologna si può Bologna   Bologna “La dotta”, “La grassa”, “La rossa” Bologna   Al MAMbo in vetrina l’Arte Povera Delta del Po   Parco del Delta del Po Tra bellezze naturali e storia Bari   “Cieli americani” a Bari Verona   Verona Shakespeare la celebrò per la sua bellezza senza averla mai vista Courmayeur   Courmayeur Tutto il fascino della bassa stagione Ferrara   A Ferrara… si può ancora sognare Ferrara   “Ciak, si gira” Tra i mille set di Ferrara Musica   Porretta Soul Festival La Woodstock italiana della musica nera americana Matera   Pasolini-Matera Cinquant’anni fa il primo Vangelo nei Sassi Napoli   “Wood Stone and Friends” Al MADRE il vitalismo magico di Jimmie Durham Napoli   Miracoli d’arte a Vigna San Martino Napoli   Museo Hermann Nitsch Dall’orrore alla coscienza Milano   EXPO 2015 Non solo cibo Milano   Le suggestioni oniriche di Joan Jonas Milano   “Autunno americano” Milano celebra gli States Milano   MILANO La metropoli è ancora “da bere” (…e “da mangiare”) Polignano   Da Brooklyn a Polignano Dodici artisti alla conquista dell’Europa Cinema   Con The Revenant DiCaprio risorge e punta all’Oscar Cinema   Quo Vado? Quando il terrone diventa politically correct Cinema   Quando il cinema ritorna al futuro Rovigo   Storia e arte nella capitale del Polesine Rovigo   “Il Divisionismo, la luce del moderno” A Rovigo 200 opere in mostra San Marino   “Da Hopper a Warhol” tra le dolci colline di San Marino San Marino   San Marino Il fascino della storia tra panorami mozzafiato Torino   Reggia di Venaria Reale Il tesoro ritrovato Torino   Museo Egizio di Torino Il fascino immortale dei Faraoni Torino   “For President” La fotogenia vincerà le elezioni Padova   Così tanto… nella città dei tre “senza” Eccellenze Italiane   Andria L’orto di Pietro Zito È qui che nascono i suoi piatti pluripremiati Eccellenze Italiane   Il miglior panettone milanese è… salentino Firenze   “American Dreamers” Il nuovo sogno di undici artisti americani in mostra a Firenze Roma   Quaranta giovani italiani con ONE per la lotta alla fame nel mondo Roma   “Empire State” L’epicentro dell’arte è ancora New York Viaggi   “Le mille e una Puglia” Viaggi   Capodanno in Salento Naonis Viaggi e Bridge propongono un primo “tour delle meraviglie” Venezia   Il fascino immortale della “Regina del mare” Venezia   Tante “Illumi/nazioni” con la Biennale d’Arte Libri   Il Gargano di Joseph Libri   La tragedia di Mattmark Un libro per non dimenticare Libri   Viaggio tra i giardini d’Italia Libri   Quando ad indagare sul “tempo” è la poesia Libri   Tra le tempeste della vita vince la forza di un cuore amorevole Libri   Quella valle del Gargano così ricca di un passato da non dimenticare Libri   Grottaglie e le sue ceramiche attraverso la vita del benefattore Vincenzo Calò Libri   Ottant’anni di cultura gioiosa Libri   Quell’assedio del Sergente Romano come in un film Libri   Magnifici ottanta Libri   San Marco in Lamis vista dal suo campanile Libri   Il grande amore per la splendida Castro Libri   Meglio non tornare… Le lettere tra Italia e America durante la Prima Guerra Mondiale Libri   Storia di un poeta tra Puglia e America Libri   Morire di lavoro sotto il sole di Puglia Libri   Quando gli oggetti dimenticati raccontano la vita Libri   Masserie di Puglia Viaggio nella Bellezza Libri   Piccolo viaggio nel dialetto salentino… Mai pe iabbu Libri   La riscossa del Sud può iniziare dal suo “meglio” Libri   La vita, comunque! Libri   Arcobaleno di donne Libri   Tra i monti della Val d’Aosta …alla ricerca del colpevole Libri   …C’era una volta il passato Scriverne è un modo di preservarne la memoria Libri   Disordinazione e sperimentazione nelle case-museo di Ignazio Apolloni Libri   Storie salentine …alla ricerca del tempo perduto Libri   Pietro Marti, il grande alfiere della cultura del Salento Libri   Anche i tycoon piangono Libri   Se un’isola “balena” nasce una notte dal nulla… Libri   Dalla Calabria ancestrale a Roma I ricordi preziosi di tutta una vita Libri   L’importanza di riscoprire la “fraternità” Libri   Nel museo delle cere cercando il sogno di un mondo migliore Libri   Napoli “Baciata da Dio e stuprata dagli uomini” Libri   C’era una volta il padre-padrone Libri   Seconda guerra mondiale Il dramma dei caduti Libri   Tra le lagune di Savannah …per guarire Libri   Il senso del Novecento nella saga della famiglia Stille Libri   Ne La dolce vita di Fellini i germi dell’Italia di oggi